Immaginare quanti ‘oggetti’ stiano volando sopra le nostre teste è un qualcosa al di sopra della nostra immaginazione.  Oggi lo spazio è come una autostrada nelle ore di punta, satelliti di ogni tipo non fanno altro che riversare a terra immagini, rilevamenti, segnali TV e dati telemetrici. Gli scopi sono i più disparati, dalle classiche funzioni di telecomunicazioni a immagini dettagliatissime ad uso strettamente militare, dalle misure scientifiche alla telemetria, dalle immagini dello spazio esterno alla misura di posizione.

Immaginare anche quante delle nostre più elementari operazioni quotidiane siano dettate, condizionate e determinate da qualche funzione satellitare può diventare difficile. Questa tecnologia ‘occultata’ viene riversata nelle nostre quotidianità con impressionante frequenza e quantità. La speranza è che questo possa far crescere anche la nostra cultura e on questa anche l’abbandono di ogni strada che ci porta a sopraffarci l’un l’altro, solo per l’inseguimento di una effimera ed inutile idea di ricchezza materiale.